Questo sito utilizza cookies. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
run16 marathon1 25 16MHS AU
Partecipare alla Miami Marathon 2016 è stata un' altra forte emozione ma soprattutto un' altra grande, grande esperienza.  
Di certo l'evento non si può paragonare alla NYM ma correre tra le palme, attraversare la baia per raggiungere Miami Beach, per poi correre sulla famosissima Ocean Drive sicuramente vale il prezzo del pettorale. Ed è valsa la pena anche prendere  tutto il freddo ( inaspettato ) che il vento oceanico portava con se alle 6 della mattina. 
Il percorso, se si escludono le infinite rampe dei ponti, è pianeggiante e ampio con punti di ristoro ad ogni miglio. La Mac Arthur Causeway quella lunga lingua di asfalto che unisce le due Miami è infinta. Circa 3 miglia senza una curva con il vento gelido che mi veniva contro. Posso dire che di   tropicale c' erano solo le palme..... 
Anche qui come a New York tutti ti supportano con i loro cartelli e con i loro "good job". Nessuno protesta e tutti vivono con serenità una giornata di sport e amicizia. 

12540706 548263931995317 1029691062280569366 n

Organizzazione perfetta a parte le lungaggini alla partenza ma se non fosse stato per il freddo nessuno si sarebbe lamentato. Anche i tanti poliziotti dislocati sul percorso oltre a darti una certa sicurezza ti tendevano la mano per darti il cinque e incitarti. 
Della mia gara meglio non parlare....... diciamo che mi ha condizionato il freddo.    Verranno tempi migliori.
Mi tengo stretto nel cuore e nella mente un' altra bella esperienza in attesa della prossima.
 
Sergio Quaranta